Sabato 14 febbraio 2015 si terrà in alcuni supermercati ed ipermercati di Bologna una raccolta di beni di prima necessità per sostenere le famiglie in difficoltà segnalate dai Sevizi Sociali Territoriali. L'iniziativa è promossa nell'ambito del progetto Case Zanardi.

I prodotti raccolti saranno distribuiti negli empori solidali di via Capo di Lucca e via Abba, i due empori solidali di Case Zanardi. L'iniziativa, infatti, è promossa nell'ambito di questa rete progettuale formata da molte realtà no profit del territorio che ha come capofila l'Istituzione per l'inclusione sociale e comunitaria "don Paolo Serra Zanetti" del Comune di Bologna.

Il progetto Case Zanardi, ispirato ai "negozi Zanardi", quelli che il primo sindaco socialista di Bologna aprì nel 1914 per la distribuzione di generi di prima necessità alla popolazione, è promosso per affrontare le nuove forme di povertà prodotte dalla crisi attuale. Si tratta di spazi che saranno aperti in diversi quartieri della città, dove sarà possibile accedere ad empori della solidarietà, cantieri di utilità comune, laboratori di riuso e riciclo, orti e vivai urbani, informazione, formazione, orientamento, tirocini e inserimenti lavorativi.

Per far parte del team di volontari della raccolta del 14 febbraio è sufficiente compilare questo modulo online indicando la propria disponibilità.

Case Zanardi articolo