L'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola-Malpighi è sede della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna.
Si colloca nel cuore della città con un'estensione di circa 20 ettari, è organizzata in 27 padiglioni e ogni giorno è frequentata da circa 20.000 persone tra personale dipendente, studenti e docenti universitari, pazienti, visitatori e fornitori.
Il complesso ospedaliero, che risale all'Ottocento, è stato oggetto nel corso degli anni di vari interventi di adeguamento edilizio, impiantistico e tecnologico, che lo hanno trasformato in una vera e propria città della medicina e della ricerca.
A partire dai primi anni 2000 un importante programma di rinnovamento, sostenuto da risorse dello Stato e della Regione, ha dotato la struttura di significativi servizi ad essa correlati.

Gli interventi attualmente in corso di realizzazione o programmazione riguardano:
> il Polo Cardio-Toraco-Vascolare, su viale Hercolani, che è oggi in corso di completamento e che ha comportato la demolizione di alcuni padiglioni preesistenti, la costruzione di un nuovo grande edificio e il recupero di alcuni fabbricati storici;
> il Polo Pediatrico, per cui si prevede la ristrutturazione e il recupero delle aree utilizzate in precedenza da Pronto Soccorso e Medicina d'Urgenza (trasferite nel nuovo Polo Chirurgico e dell'Emergenza);
> il Polo Oncologico, che verrà completamente ristrutturato attraverso la costruzione di un nuovo edificio in continuità con il Padiglione 8 – Ematologia e Istituto Seragnoli, dopo la demolizione di un padiglione esistente. Il nuovo Polo Oncologico sarà finanziato con risorse pubbliche e private, messe a disposizione dalla Regione e dalla Fondazione Seragnoli;
> la nuova centrale termica nella zona della torre d'accesso. Il progetto prevede di dotare la struttura di impianti termici in grado di produrre energia elettrica, vapore e acqua calda. La nuova centrale sarà quindi fondamentale per l'adeguamento energetico e ambientale e per perseguire l'autosufficienza energetica.